Benefici e proprietà delle ciliegie

Benefici e proprietà delle ciliegie

Le ciliegie sono il frutto del ciliegio, un albero originario delle zone temperate dell’ Europa sud-orientale e dell’Asia occidentale. Per esattezza, la specie dell’albero che produce le ciliegie è quella dolce, detta Prunus avium. L’albero si riempie di fiori rosa e bianchi in primavera, dopo aver resistito alle temperature più fredde dell’inverno. Le ciliegie maturano poi tra maggio e giugno.

 

Ciliegie

La composizione delle ciliegie

Le ciliegie sono un frutto molto gustoso ma, oltre alla loro bontà, esse sono ricche di proprietà benefiche per l’organismo umano. Le ciliegie sono frutti che contengono una elevata quantità di minerali e sostanze antiossidanti. Rispetto ad altri frutti tipici del periodo primavera/estate, le ciliegie risultano essere più caloriche, in quanto hanno un elevato quantitativo di zuccheri, soprattutto di fruttosio e glucosio. Però l’apporto calorico su 100 grammi di prodotto è comunque limitato, circa 40 Kcal. Questo significa che sono frutti indicati anche nelle diete, inoltre danno un senso di sazietà. Per quanto riguarda la composizione dei minerali, le ciliegie offrono la possibilità di assimilare importanti quantità di magnesio, potassio, rame e di vitamina C.

Fanno bene?

Le proprietà delle ciliegie

 

In base alla composizione delle ciliegie, possiamo ora elencarne le proprietà. Il magnesio è un minerale che fornisce dei benefici al sistema nervoso, regolandone gli impulsi e contribuisce alla formazione dell’urea. Il potassio è implicato nella contrazione muscolare e favorisce il mantenimento dell’equilibrio idro-salino, mantiene inoltre una pressione sanguigna costante. La vitamina C è fondamentale soprattutto per rafforzare il sistema immunitario. Le ciliegie inoltre sono per la gran parte composte di acqua, quindi risultano idratanti e diuretiche.

I benefici delle ciliegie

Dunque, quali sono i benefici delle ciliegie? Tali frutti offrono numerosi vantaggi per l’organismo umano, soprattutto per quanto riguarda azioni anti-infiammatorie, anti-ossidanti e anti-carcinogene.

Partendo proprio da quest’ultime, esse dipendono dalla presenza di antocianine, le quali forniscono il caratteristico colore rosso della buccia e della polpa. Le antocianine della ciliegia stimolano gli enzimi che eliminano mutageni e sostanze tossiche, riducendo quindi i processi di proliferazione di alcuni tipi di cellule cancerose.

Per quanto riguarda la funzione antiossidante, i polifenoli del frutto vanno ad incidere sulla riduzione della proliferazione dei radicali liberi.

Come azione antiinfiammatoria, è stato provato che le ciliegie inibiscono l’attività di un enzima che agisce proprio sui processi di infiammazione.

In generale quindi, le patologie che possono trarre benefici dall’assunzione delle ciliegie sono diverse. Tra le più importanti, vi sono quelle legate a problemi cardiovascolari, il diabete, le patologie tumorali, l’artrite e l’invecchiamento.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi