La cucina 2.0 si racconta a Food&Book.

Immagine: www.foodandbook.it

Immagine: www.foodandbook.it

Al Festival del libro e della cultura gastronomica di è in programma l’incontro “Fornelli in Rete” che, partendo dalla presentazione dell’omonimo libro di Francesca Martinengo, esplorerà la realtà dei foodblog italiani.
Quanti blog dedicati al cibo ci sono in Italia? Cosa decreta il successo di un foodblogger? Il foodblogger può diventare un lavoro? Di questo e molto altro si parlerà a Food&Book, il Festival dedicato ai libri e alla cultura gastronomica che si terrà a Montecatini Terme dall’8 al 10 novembre, durante l’incontro Fornelli in rete in programma sabato 9 alle ore 16.30 presso le Terme Tettuccio.
Il dibattito, che sarà moderato dalla giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno Enrica Simonetti, prende il nome dal libro della giornalista Francesca Martinengo (Fornelli in Rete – La italiana dei foodblog edito da Malvarosa Edizioni), una vera e propria istantanea sullo stato dell’arte di questo movimento, che conta oggi in Italia all’incirca 3000 blog dedicati al mondo del cibo.
Del resto, oggi più che mai, grazie a competenza e velocità di comunicazione, quello dei foodblog è un fenomeno che sta interessando tutto il mondo e, in modo particolare, l’Italia, vista e considerata anche la cultura e la che il Belpaese vanta in questo settore (non dimentichiamoci che i blog di cucina sono gli ‘eredi’ dei ricettari di famiglia).
Partendo proprio dal suo libro, che raccoglie l’esperienza di 56 foodblogger italiani, la Martinengo introdurrà il variegato mondo della cucina 2.0 in Italia, una realtà in continua evoluzione, che da nord a sud interessa tutta la penisola, e che vede protagoniste, quasi assolute, le donne: in Italia  l’85% dei foodblogger è donna, solo il 15% uomini. Si parlerà inoltre dell’avvento dei social network (da Facebook e , passando per e Pinterest) e di come abbiano contribuito a rendere ancora più popolari i blogger, facendo salire il numero dei loro follower anche a cifre di ‘tre zeri’.
Insieme all’autrice versiliese, racconteranno la loro esperienza Simona Cherubini di Simona’s Kitchen, foodblogger e consulente ed esperta di marketing digitale e Ada Parisi di Siciliani Creativi in Cucina, giornalista in un’agenzia stampa nazionale e foodblogger che racconta i della sua terra.
Non mancheranno dunque gli spunti per discutere di un fenomeno che, arrivato in Italia nel 2000 come movimento di nicchia, è diventato oggi una realtà consolidata, punto di riferimento per appassionati ma anche esperti di food. Fornelli in rete aspetta tutti gli appassionati di cucina 2.0 sabato 9 novembre, ore 16.30, Terme Tettuccio di Montecatini.
Food&Book è organizzato da Agra editrice e dal mensile Leggere:tutti, in collaborazione con il Comune  di Montecatini Terme, Terme di Montecatini Spa, con il contributo di  Pasta De Cecco, Conad del Tirreno, , Banca Mediolanum, la partecipazione di  Vetrina e Altromercato e la partnership di Italo.
Consulenza tecnica ed assistenza per gli eventi gastronomici è assicurata dai docenti e studenti dell’Istituto  alberghiero di Montecatini. Accoglienza e prenotazione : Montecatini Promozione.
Il programma letterario del festival, curato da Lucilla Noviello, invece, vede la partecipazione, tra gli altri, di Andrea Vitali, Marco Malvaldi, Franco Matteucci, Roberto Perrone, Mattia Torre, Valerio Varesi, Gaetano Cappelli, Licia Granello, Mario Liberto, Daniele Tirelli, mentre la squadra degli chef, che si esibiranno in showcooking e cene a tema, sarà composta da Fabio Campoli, Alessandro Cecere, Chicco Cerea, Pino Cuttaia, Igles Corelli, Fabrizio Girasoli, Velia De Angelis, Nino Di Costanzo, Marcello Leoni, Andy Luotto, Gianfranco Pascucci, Pierantonio Pirozzi, la giovane chef spagnola Alba Esteve Ruiz, mentre da Barcellona arriverà Quim Marquez Duran che oltre all’omonimo locale nel capoluogo catalano ha inaugurato il Quemo di Hong Kong.

Il programma aggiornato, che prevede oltre cento eventi per la gran parte gratuiti, è disponibile sul sito www.foodandbook.it

Articoli correlati