Il Lambrusco Mantovano “Ciamballà” tra i 100 migliori vini d’Italia.

La guida nazionale “Il Golosario” ha scelto la di San Benedetto Po tra le aziende vitivinicole più meritevoli.

La premiazione a Milano domenica 12 novembre. Continuano a crescere qualità e appeal dei vini mantovani in Italia e all’estero. L’ultima conferma arriva dall’azienda agricola Bugno Martino di San Benedetto Po, che con il Lambrusco Mantovano Dop “Ciamballà” è entrata nella lista dei 100 migliori vini d’Italia stilata dai critici enogastronomici Paolo Massobrio e Marco Gatti, autori della nota guida “Il Golosario”. Ideato nel 2002, attraverso migliaia di assaggi il premio “Top Hundred” seleziona ogni anno cento etichette d’eccellenza dalle Valle d’Aosta alla Sicilia, proponendole in una speciale classifica nata per far conoscere la vitalità del mondo enologico nazionale. I “Top Hundred” sono un premio ai vini, ma anche alle aziende che li producono, dal momento che tra le caratteristiche maggiormente apprezzate in sede di valutazione spicca la coerenza tra tipicità dei vini e territorio di provenienza. A far breccia tra i nasi e i palati autorevoli delle commissioni di è stato il Lambrusco Salamino in purezza vinificato con il metodo charmat, il cui nome di fantasia “Ciamballà” è lo stesso con cui Giuseppe Zavanella, titolare della cantina, chiama la figlia Greta. Dal colore rosso intenso con una spuma dai riflessi violacei, il vino premiato unisce a profumi freschi e persistenti di frutta rossa e frutti di bosco un gusto pieno e appagante e una buona struttura, chiudendo con una piacevole nota minerale.
“Sono davvero felice per questo riconoscimento – commenta Giuseppe Zavanella – perché ci permette di far conoscere il nostro vino e di far parlare dell’ mantovana in un contesto importante. Il nostro obiettivo è produrre un Lambrusco di alta qualità nel massimo rispetto delle sue caratteristiche territoriali e della natura: per questo motivo da un anno abbiamo avviato la conversione al biologico e piantato in vigna nuove viti di Grappello Ruberti, vitigno autoctono del territorio riconosciuto ufficialmente nel 2013 dal Ministero dell’Agricoltura”.
La consegna del premio “Top Hundred” è in programma domenica 12 novembre a Milano, in occasione di Golosaria Milano 2017 (11-13 novembre).