Vinetia 2018 premia l’impegno per la qualità.

Si è svolta a Venezia la presentazione della vini dei Sommelier del Veneto e la premiazione delle migliori della Regione. Tante le novità dell’edizione 2018, tra cui il collegamento diretto sul portale istituzionale di Regione Veneto e sulla piattaforma dedicata al turismo regionale.

Non una semplice guida enologica del Veneto ma un vero strumento dedicato al turismo enogastronomico della regione. È questo quanto emerso durante la presentazione ufficiale di Vinetia, l’unica guida ai vini del Veneto, arrivata alla quarta edizione.
Durante la conferenza stampa di venerdì 13 ottobre, il presidente AIS regionale Marco Aldegheri ha infatti annunciato la collaborazione con Regione Veneto, che metterà a disposizione dei propri internauti la guida Vinetia tramite un link permanente sia sul portale dell’Ente che sulla piattaforma del turismo regionale. “Una collaborazione nata grazie anche alle caratteristiche originarie di Vinetia – ha sottolineato Aldegheri – ovvero la geolocalizzazione e la consultazione multilingua”. Fin dalle origini il progetto ha infatti voluto aprirsi ai mercati esteri ed oggi la guida è consultabile in italiano, inglese, tedesco, spagnolo e russo. Un’attenzione al crescente interesse che i vini veneti riscuotono presso il pubblico straniero, ai consumatori ma, soprattutto, alle che hanno un nuovo modo per raccontarsi oltre i confini nazionali.
Una guida che ha fatto della trasparenza la prima regola, con sessioni di aperte a chiunque voglia assistere e dati finali a disposizione dei produttori. “Riteniamo che mettere a disposizione delle cantine i punteggi di ogni loro sia indispensabile – ha proseguito Aldegheri – perché l’impegno di AIS Veneto non è stilare una classifica e premiare il vincitore ma permettere all’ veneta di migliorarsi continuamente, anche grazie al confronto. Per questo Vinetia non ha nessun costo d’accesso ed è messa gratuitamente a disposizione del grande pubblico tramite la piattaforma dedicata”. Vinetia non è infatti una guida cartacea ma un documento liberamente consultabile sul web e che, grazie alla sua semplicità ed immediatezza, riesce a raggiungere chiunque e dovunque.
Questo della trasparenza è un tema particolarmente caro a tutti i livelli dell’Associazione: “Per AIS la trasparenza è un valore imprescindibile – afferma Antonello Maietta Presidente Nazionale Ais– che da sempre cerchiamo di declinare in scelte e azioni concrete come quella di far lavorare in sinergia tra loro le delegazioni regionali con il livello nazionale e di rendere fruibili e accessibili i risultati dei punteggi ottenuti dalle aziende al fine di promuovere una crescita consapevole della realtà vinicola dei diversi territori”.
Direttamente connesso alla trasparenza è lo stesso premio Rialto che misura la continuità delle aziende attraverso un ranking: “Per certi versi è questo il premio più pesante di tutti – ha sottolineato il presidente AIS Veneto – perché premia il lavoro fatto dalle cantine nel corso degli anni, quella costante ricerca della che ha reso celebri i vini veneti nel mondo”
L’edizione 2018 riserva però molte altre novità, come gli abbinamenti veri e propri, grazie alla collaborazione col network Ristoranti che Passione. In guida sono infatti già disponibili più di 2.000 proposte di abbinamento, di cui 767 firmate da ristorante aderenti al network, ai quali è possibile collegarsi direttamente dalla guida grazie a un link attivo. Da quest’anno, inoltre, per tutti i vini premiati con la massima valutazione dei 4 Rosoni sarà disponibile un sigillo adesivo da apporre sulla bottiglia. Infine, è stata ulteriormente migliorata l’interfaccia grafica con una nuova rappresentazione del profilo degustativo di ogni singolo vino che aiuterà l’utente a leggere in modo più immediato i punti di forza di ogni etichetta.
Tanti anche i prossimi obiettivi, come la possibilità di realizzare e pubblicare, per le aziende che lo desiderano, dei brevi video di presentazione dell’azienda, un servizio che sarà attivato prossimamente. Inoltre, dal 2018 sarà disponibile una nuova interfaccia per le aziende registrate che, oltre a mettere a disposizione i dati raccolti nelle valutazioni AIS Veneto, offrirà alcuni utili per azioni di .
La giornata del 13 ottobre si è conclusa con l’assegnazione del Premio Speciale, riconoscimento alle migliori espressioni dell’enologia veneta, cui è seguita la degustazione delle sette etichette premiate (segue elenco).
www.vinetia.it