3^ Edizione di EROICO ROSSO Sforzato Wine Festival 2017.

Si è conclusa domenica 17 settembre la 3a edizione di EROICO ROSSO Sforzato , l’ clou della Città di Tirano dedicato al più nobile dei vini valtellinesi, lo Sforzato di Valtelina .

Un importante, frutto della delle migliori uve del Nebbiolo delle Alpi, coltivate sul versante retico della provincia di Sondrio, che a Tirano conta ben 6 cantine vinicole.
Ottima la partecipazione, in particolare nella giornata di sabato, con oltre un migliaio di winelovers che nel corso delle due serate e del pomeriggio domenicale ha degustato le ventiquattro delle ventuno case vinicole presenti.
Il Festival tiranese ha visto un pubblico attento e sensibile, composto da più e meno giovani, interessato a conoscere le qualità dello Sforzato illustrate dai di ONAV e AIS. Un pubblico festoso – ma mai sopra le righe – che ha molto apprezzato la collocazione dei punti degustazione nelle corti dei palazzi storici, scenografia di pregio, che in molti casi hanno aperto le porte alle visite guidate delle quali hanno fruito, con curiosità e attenzione, gran parte dei visitatori.
Degna di nota la partecipazione anche di winelovers stranieri, soprattutto da Spagna, Francia e Stati Uniti che hanno decantato la formula wine and the city di Eroico Rosso: un itinerario nel centro storico che guida alla scoperta di un vino pregiato e al tempo stesso di una città d’arte ancora poco conosciuta, ma di grande fascino. Un fascino che è anche quello della Valtellina, un paesaggio vitato e ricco di tesori storico-artistici, presentato nell’incantevole cortometraggio “Fiore all’occhiello” proposto dal Distretto Culturale della Valtellina nella bella cantina di Palazzo Merizzi.
L’accompagnamento musicale, nelle corti e nelle piazzette storiche, con un programma di generi musicali diversi presentato da 12 diversi ensemble musicali di alta qualità, ha incontrato il favore di un pubblico molto diversificato per età permettendo di fruire di Eroico Rosso Wine festival attraverso i 5 sensi, incluso. Dalla ricetta tipica locale del chiscöl alle ricette dal vivo proposte dall’Associazione Cuochi di Valtellina e Valchiavenna con ricette innovative e legate allo Sforzato.
Molto frequentate anche le visite guidate ai Palazzi, Salis in primis e Merizzi, alla Basilica della Madonna di Tirano e le passeggiate in vigna che hanno attirato le attenzioni dei più. Azzeccate le mostre, gettonatissima quella di costumi valtellinesi a Casa Mazza, e molto apprezzata quella del fotografo Valentino Candiani a Palazzo Foppoli che hanno saputo incontrare il gusto dei visitatori amanti della tradizione e appassionati di arte contemporanea. Seguiti con passione anche i progetti culturali collaterali: dai laboratori Eroico for Kids nel quale un folto gruppo di bambini ha creato immagini con le macchie del vino e composto disegni con le foglie di vite, a #SguardiSuTirano incentrato sulla cultura “slow” della città e partecipato sia da visitatori che residenti.
Il vino e la conoscenza dello Sforzato restano il perno di Eroico Rosso che nel WineLab, coordinato dal Consorzio Tutela Vini, ha visto la partecipazione di attenti appassionati provenienti, per la maggior parte, da fuori provincia.
La terza edizione di Eroico Rosso si può a buon titolo definire un successo: consolidamento di un evento enologico ancora giovane, ma che già riesce a veicolare il territorio tiranese come terra del gusto di qualità, capace di offrire una ricchezza eno-gastronomica, artistica, culturale e del paesaggio che è al pari, se non superiore, a quella di territori più noti. Una Tirano da scoprire che sta già pensando alla prossima edizione di Eroico Rosso che si terrà nel settembre 2018.