Gelaterie d’Italia 2017. Il Gambero Rosso assegna tre Coni a Bloom.

Il ha presentato la nuova Guida “ d’Italia 2017”: una delle migliori gelaterie valutate con un punteggio che va da zero a tre Coni. La Gelateria Bloom di entra nella cerchia delle con il riconoscimento più alto.

Il Gambero Rosso ha presentato nei giorni scorsi durante il la sua nuova Guida “Gelaterie d’Italia 2017”, una selezione delle migliori gelaterie valutate secondo criteri estremamente rigidi, con un punteggio che va da zero a tre Coni secondo il livello di eccellenza raggiunto. Delle oltre 37.000 realtà esistenti, soltanto 300 sono entrate nella prestigiosa Guida e solo 36 hanno raggiunto il riconoscimento dei tre coni
Tra queste c’è la Gelateria Bloom di Modena, regno del giovane Gianluca Degani, sperimentatore per vocazione e visionario del . Passione, impegno, costante studio e rispetto per le materie prime sono le caratteristiche che hanno permesso al suo di differenziarsi e raggiungere questo ambito riconoscimento. I tre Coni sono il risultato non solo di tanto lavoro, ma soprattutto di quella volontà espressa da chi desidera creare qualcosa di nuovo ed unico.
Quello che Bloom offre è un’esperienza gustativa che nasce da una ricerca fisica e chimica del gelato naturale, del gusto puro, ponendo particolare attenzione ai legami con il territorio ma anche all’incontro tra ingredienti selezionati e calibrati tra loro.
” Senza dubbio mi sento soddisfatto e felice per il risultato raggiunto che premia un duro lavoro portato avanti giorno dopo giorno da me e da tutti i miei collaboratori – spiega Gianluca Degani – Ora, tuttavia, arriva la parte più entusiasmante ma, nello stesso tempo, difficile: confermarsi ad alti livelli e continuare a crescere. Lo dobbiamo a noi stessi in primis, ai nostri clienti ed ai nostri stimatissimi fornitori, con i quali abbiamo un rapporto quasi simbiotico.
Penso che non siamo stati premiati per un prodotto o alcuni prodotti in particolare, quanto piuttosto per la filosofia che sta alla base del nostro lavoro e per l’attitudine a questo mestiere che mettiamo in campo quotidianamente.”
L’importante riconoscimento non è quindi per Gianluca un punto di arrivo, ma uno stimolo per migliorare e crescere portando avanti progetti nuovi e ambiziosi. C’è la volontà di continuare a sperimentare, di espandere la propria rete commerciale e di creare un laboratorio attrezzato che possa fungere sia da centro produttivo, sia da punto di ricerca e sviluppo per le arti e le scienze legate al mondo del dolce.